COMPRARE CASA DA RISTRUTTURARE POTREBBE ESSERE UNA BUONA SCELTA

Perché comprare casa da ristrutturare potrebbe essere conveniente?

Si potrebbe rivelare una buona scelta, scopri perché.

case da ristrutturare
scopri le nostre proposte

 

Quanti dubbi emergono quando si vuole comprare casa! Leggi questo articolo, ti aiutiamo a risolvere uno di essi.

Scopri perché comprare casa da ristrutturare potrebbe essere conveniente in questo periodo.

Nel precedente articolo avevamo già affrontato  l’argomento, ma non eravamo ancora a conoscenza di come si sarebbe evoluto i vari bonus per il 2019, infatti avevamo scritto:

“Alcune fonti sostengono che queste agevolazioni si confermano per almeno tre anni, altre che sì, ci sarà, un’ agevolazione maggiore rispetto al regime ordinario ma non con gli stessi parametri di quella in corso. Cosa succederà? Ancora non lo sappiamo”. (leggi l’articolo qui)

Legge di bilancio 2019

Dalla Legge di blancio 2019 approvata dai ministri emerge che la proroga dei bonus ristrutturazione, l’ecobonus, il bonus verde e il bonus mobili sarebbe confermata anche per tutto il 2019.

Buona notizia, quindi,  per chi vuole comprare casa da ristrutturare oppure vuole cambiare la cucina rifare il verde o migliorare la prestazione energetica di casa sua.

I vari bonus  confermati  sarebbero:

Bonus ristrutturazione: si conferma la detrazione al 50 % da suddividere in 10 quote annue.

Ecobonus (interventi sull’Efficienza Energetica) rimane lo stesso regime attuale

Bonus Mobili: Rinnovo anche per questo giovane bonus, che mantiene lo sconto del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di cucina (a patto che siano non inferiori ad A+ e A per il forno)

Bonus verde: Anch’esso viene mantenuto per tutto il 2019 con la detrazione de 36% .

Scopri qui le nostre case, ti aiutiamo a trovare la migliore per te in base alle tue esigenze e priorità. Clicca qui per scoprire le nostre proposte!

Vuoi sapere di più? Vieni a trovarci, i nostri addetti sono a tua disposizione!

Il Team DOMINI.

 

 

FREDDO IN ARRIVO! RISCALDAMENTO SOTTO CONTROLLO

freddo in arrivo

7+1 consigli per passare il periodo freddo mantenendo i costi

E’ arrivato il freddo! E’ ora di cominciare ad accendere il riscaldamento. In questo articolo vogliamo darvi qualche consiglio su come tenere i costi del riscaldamento sotto controllo.

La prima cosa da fare,  prima che arrivi il freddo, è verificare è che il vostro impianto di riscaldamento sia ok. Oltre che essere cosa buona e giusta è anche prevista per legge. E’ prevista una multa a partire di 500 € per chi non fa le manutenzioni periodiche della caldaia.  La normativa di riferimento è il DPR 74/2013 entrata in vigore il 12 Luglio 2013. Nella Regione Veneto è previsto, inoltre, l’accatastamento della caldaia. Leggi qui per sapere cos’è il CIRCE.

BUONE REGOLE DA SEGUIRE CON L’ARRIVO DEL FREDDO

Con  il freddo arrivano anche le buone pratiche da osservare.

Schermature delle finestre: E’ importante schermare le finestre nelle ore buie, riduciamo così l’ingresso del freddo, di conseguenza la variazione di temperatura è minore all’interno delle nostre case.

Termosifoni o fonti di calore sgombri: Chi è che non mette degli oggetti vicino o sopra ai termosifoni? (tende, mobili, oggetti…) Ecco sappiate che è importante per una loro buona resa che durante il funzionamento siano liberi da oggetti.

Sfiatare aria dai termosifoni! E’ obbligatorio fare sfiatare i termosifoni con le apposite valvole o in loro mancanza chiamare un professionista. L’aria nei termosifoni riduce il buon funzionamento di tutto l’impianto.

Verificare la temperatura impostata: Secondo la normativa la temperatura  del proprio ambiente dovrebbe essere sui 22 gradi ma già 18-19 gradi potrebbero essere sufficienti, importante sapere che ogni grado incide dai 5 al 10% sui consumi.

Attenzione alle ore di accensione: Per legge è stabilito un tempo massimo di accensione giornaliera, e cambia a seconda di quale delle 6 zone in cui è divisa l’Italia si trova l’immobile. Il tempo massimo di accensione, comunque, non può superare le 14 ore.

Applicazione delle valvole termostatiche: queste valvole servono a regolare il flusso dell’acqua all’interno dei termosifoni. L’inserimento di queste valvole rientrano nella possibilità di usufruire della detrazione del 50% in caso di ristrutturazione oppure del 65% in caso di miglioramento dell’efficienza energetica.

Spegnere o abbassare la caldaia durante la notte: Essendo sotto le coperte bastano dai 15 ai 16 gradi, se il freddo non è troppo possiamo  pensare di abbassare la caldaia o addirittura spegnerla, questo ci permetterà di rientrare nelle 14 ore di accensione massima e di abbattere il costo di luce e gas.

Monitorare le proprie bollette: Per ultimo ma non meno importante è  buona regola anche controllare le bollette e monitorare i propri consumi in modo da poter aggiustare man mano che il freddo passa per le  nostre case.

Ci auguriamo che questo articolo vi sia piaciuto, continuate a seguirci!

Il team DOMINI

 

 

 

 

 

RISTRUTTURARE CASA? ANCORA POCO TEMPO POI… QUALCOSA CAMBIERA’?

Hai un immobile da ristrutturare? Scopri le varie agevolazioni per il 2018.

Vuoi ristrutturare casa?

Ti piacerebbe cambiare cucina?

Continua a leggere e scopri cosa prevede la legge di bilancio 2018 per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio.

Legge di bilancio 2018 per gli interventi di recupero

Si rinvia al  31/12/2018 la possibilità di usufruire della maggiore detrazione IRPEF 50% e del limite massimo di spesa di 96.000 € per immobile da ripartire in 10 anni.

Alcune fonti sostengono che queste agevolazioni si confermano per almeno tre anni, altre che sì, ci sarà, un’ agevolazione maggiore rispetto al regime ordinario ma non con gli stessi parametri di quella in corso. Cosa succederà? Ancora non lo sappiamo.

La guida  “Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali” messa a disposizione dell’agenzia delle entrate oltre al provvedimento appena citato sopra ci dice che c’è la possibilità di:”…pagare l’Iva ridotta e quella di portare in detrazione gli interessi passivi pagati sui mutui per ristrutturare l’abitazione principale. E ancora, le detrazioni per l’acquisto di immobili ad uso abitativo facente parte di edifici interamente ristrutturati e quelle per la realizzazione o l’acquisto di posto auto”

Per maggiori approfondimenti e per capire che lavori rientrano in questa agevolazione ti invitiamo a leggere la guida messa a disposizione dell’agenzia delle entrate, oppure vieni da noi e ti forniremo maggiori dettagli.

Desideri una cucina nuova, vuoi sostituire la tua?  Ora è il momento giusto.

Il bonus mobili ti viene incontro, vediamo come:

La guida di bonus mobili dell’agenzia delle entrate ci dice che se ti trovi a dover cambiare grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni) oppure mobili,  puoi usufruire della detrazione IRPEF del 50 %.  la detrazione del 50% va calcolata su un importo massimo di 10.000 euro e va ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

Per poter usufruire di questo bonus è necessario ristrutturare. Lo puoi fare su  singole unità immobiliari residenziali oppure su parti comuni di edifici, sempre residenziali. Attenzione però, per usufruire del bonus mobili è necessario che l’intervento dei lavori di ristrutturazione sia iniziato prima dell’acquisto dei beni mobili.

Leggi qui la guida bonus mobili 2018 per approfondire l’argomento.

Se ti interessa uno de nostri immobili contattaci, saremo lieti di soddisfare le tue esigenze rispettando le tue priorità.

Il team DOMINI è al tuo servizio, continua a seguirci e resta aggiornato sul mondo immobiliare!

 

 

 

 

AFFIDARSI AD UN’AGENZIA IMMOBILIARE: I VARI VANTAGGI

Perché  affidare l’acquisto o la vendita del tuo immobile ad un’agenzia immobiliare?

Quali sono i vantaggi quando ci si affida ad un’agenzia immobiliare?

Se ti trovi in una di queste domande allora continua a leggere, in questo articolo troverai le risposto che stai cercando.

Comprare o vendere casa da soli non è sempre un affare sicuro, certo può andare bene, ma molto spesso è solo questione di fortuna. Davvero affideresti alla fortuna una decisione così importante? Quante volte ti capita nella vita di vendere o acquistare casa?  Senz’altro pochissime se non il più delle volte una sola. Allora perché rischiare?

Per vendere casa non serve solo pubblicare un annuncio su qualche portale e aspettare che qualcuno chiami. Ci vuole molto di più. Allora analizziamo l’argomento più in profondità.

Innanzi tutto serve una buona e curata valutazione del tuo immobile. Un agente immobiliare è a conoscenza del mercato e può offrirti la sua esperienza in questo campo.

Siamo sinceri, quando si tratta di vendere il proprio immobile si tende ad essere poco obiettivi. L’agente immobiliare essendo imparziale, per legge e per etica professionale, valuterà l’immobile obiettivamente  in modo che entrambe le parti possano ricavarne il massimo vantaggio. Inoltre l’agente conosce l’andamento del mercato e i prezzi correnti degli immobili e può guidarvi nella giusta direzione.

Una volta deciso il prezzo con cui immettere l’immobile nel mercato, ci sono degli adempimenti da seguire senza i quali non si possono pubblicizzare gli immobili. E’ necessario eseguire delle verifiche tecniche in comune e in catasto  se non si vuole rischiare di andare incontro a situazioni difficili da gestire. Anche per questo è utile che ti rivolgi ad un agente che ti aiuterà a capire e approfondire di più sull’argomento.

Rivolgendoti ad un’agenzia immobiliare, come l’agenzia immobiliare Domini sas,  si accede alla possibilità di inserire il tuo immobile all’interno di un database con delle richieste mirate in modo da poter capire se ci sono già delle persone interessate al tuo immobile.

L’agenzia in seguito farà un servizio fotografico professionale del tuo immobile per poterlo pubblicizzare al meglio. Anche in questo caso, la nostra agenzia ha eseguito dei corsi professionali per poter fare un servizio fotografico ad hoc per il tuo immobile.

Una volta fatto questo servizio il tuo immobile viene inserito nel sito web dell’agenzia, e nei più importanti portali immobiliari di compravendite d’immobili. Inoltre nell’agenzia Domini viene fatta una pubblicità personalizzata al tuo immobile e messo sui vari social come facebook, instagram, G+ e twitter.

Vieni nella nostra agenzia qui troverai un equipe professionale con a capo il titolare il Sig. Luciano Favro con una esperienza di 40 anni nel settore tecnico immobiliare.

Ti aspettiamo!

 

 

 

BAGNO: TENDENZE ARREDAMENTO 2018

Il bagno del 2018, com’è?

Ecco come cambia il bagno nel 2018. Esso non è più considerato un vano di servizio ma come un luogo di relax e benessere.

Finora vi abbiamo dato delle indicazioni generali su come dipingere casa (approfondisci) o su come avere un ambiente più armonico e sereno  con le regole basi del Feng-Shui (leggi). Ora è il turno del bagno. Con questo articolo vi vogliamo mostrare qual è l’ultimo grido.

 

CARTA DA PARATI IMPERMEABILE

Si conferma anche per il 2018 la carta di parati impermeabile. Via libera alla fantasia, giocate con i mobili e la pavimentazione. Importante che vi assicuriate che la carta sia resistente, impermeabile e  antiumidità.

BAGNO STILE VINTAGE

Nel 2018 c’è stata una vera esplosione dello stile vintage. Bagni di carattere forte senza rinunciare al confort. Cementine per il pavimento, colori caldi e fiori oversize. Insomma l’unico limite che hai è la fantasia.

MOBILI: PIETRA, MARMO O LEGNO DECIDI TU!

Rendi unico il tuo bagno con materiali preziosi come il marmo di Carrara per i piani. Un bagno elegante con materie prime di stile magari abbinandolo con qualche piccolo elemento di ottone opaco, altro trend del 2018. Materie che rendono questa stanza una vera oasi per il benessere e il relax.

TREND SANITARI E RUBINETTERIA

Nel 2018 si conferma la preferenza dei sanitari sospesi per gli amanti del minimalismo, mentre come già anticipato per lo stile vintage permane la scelta di quelli a pavimento. Forme slim e di colore tenue per un effetto più accogliente e rilassante. La tendenza del colore e materiale della  rubinetteria, a giudicare dalle offerte delle aziende,  lascia l’effetto cromato per materiali diversi quali l’ottone e colori che vanno dal bianco al nero, passando per l’oro rosa e ottone. Inoltre seguirà migliorandolo il trend di risparmio e il suo stile.

Ottone opaco materiale trend per il 2018

Vai alla Home

PARETI, PAVIMENTI E COLORI

Colora casa tua con stile!
Abbinamenti perfetti e altri segreti

Siamo nella stagione adatta a colorare le pareti della casa, e come al solito sorgono i dubbi. Che colore metto in cucina? Quale tinta mettiamo nella cameretta dei bambini?

Nell’articolo precedente vi abbiamo dato dei consigli su come tinteggiare la casa in base alla filosofia del feng-Shui (vedi articolo precedente), oggi invece su alcuni abbinamenti in base al colore della pavimentazione, effetti ottici, elementi architettonici della casa,ecc

Tutti 4 i muri uguali?

E’ da tempo che ormai siamo abituati a vedere solo una o due pareti tinteggiate, in rari casi, specialmente dove abitano persone giovani, vediamo le 4 pareti dello stesso colore. Vi informo che siamo di fronte a una nuova evoluzione. Basta una o due pareti, ma solo una porzione! Vuoi nascondere un elemento architettonico  che non ti piace?  Allora perché non lo enfatizzi e lo fai risaltare? Della serie se non puoi contro di esso fallo diventare il tua angolo migliore!

Ma il colore del muro in base a cosa lo scegli?

Solitamente siamo propensi a scegliere il bianco o colori chiari per stanze buie e piccole e colori un po’ più scuri per stanze luminose e grandi, in più cerchiamo di farli abbinare ai mobili presenti.

Vi diamo un altro punto di vista: I pavimenti!

colori chiari (bianco, avorio, tortora, grigio) per le pareti quando si hanno pavimenti scuri o disegni particolari, pareti più colorate per pavimentazione grigia o cotto.

Non sei tipo di pareti colorate? Osa con gli angoli!

Se non siete così coraggiosi da fare pareti a tutto colore non dovette temere! Esiste l’alternativa di puntare solo su un angolo della casa, quello che volete, anche una piccola porzione, ma vi darà risultati d’effetto mettendo in evidenza la personalità della stanza!

Inganniamo l’occhio! via libera alle strategie ottiche!

Se ci troviamo di fronte ad una stanza con il soffitto molto alto possiamo osare e dipingere lo stesso in tonalità scura in modo da fare sembrare le pareti laterali un po’ più basse, soffitto chiaro invece per la situazione contraria. Lo stesso vale per i corridoi lunghi, usando colori forti sulla parete frontale per creare un effetto visivo contrario.

 

 

 

PILLOLE DI FENG SHUI: SEGRETI PER AVERE UN AMBIENTE IN EQUILIBRIO

Cambia casa tua con le regole del Feng Shui

il feng shui ti aiuta a vivere sereno

Che cos’è il Feng Shui?

Il Feng Shui è un arte antica cinese che insegna ad  organizzare lo spazio abitativo in modo armonico dando beneficio sia alla mente sia al corpo.

Regole basi

Tutto ha un suo perché:

Il Feng-Shui risponde a regole e principi ben precisi. Per esempio, il divano deve essere rivolto verso l’entrata della stanza , mentre il letto, per una maggiore protezione, non deve essere visibile dalla porta d’ingresso della camera. Entrambi devono essere appoggiati alla parete per creare senso di protezione ed accoglienza.

Less is more:

Il Feng Shui ci incoraggia a liberarci delle cose inutili e superflue in modo da avere più scelta per riposizionare successivamente mobili ed oggetti.

Colori pareti:

Per le stanze da letto vanno scelti colori freddi e rilassanti come il verde o il blu, mentre per le altre stanze dove si convive tutti insieme sono migliori i colori caldi come ad esempio il giallo (cucina) e il rosso o l’arancione (salotto, studio, etc).

Luce per fare il carico di energia positiva: 

C’è uno stretto rapporto tra luce ed energia: più grandi sono le finestre e più energia positiva potrai avere a disposizione. Se, però,  casa tua è rivolta verso  strade trafficate o rumorose, usa delle tende di colore chiaro.

Attenzione alla cucina: 

Secondo questa filosofia orientale la cucina deve essere un luogo accogliente. Il piano cottura deve essere sempre ben pulito e non dovrebbe dare le spalle alla porta e va messo a distanza debita dai lavelli per poter distinguere bene le due attività principali di questa stanza.

Forme armoniche

Il feng Shui predilige mobili con materie prime naturali quali il marmo, il legno, la pietra e, cosa più importante, mobili dalle forme arrotondate per un maggior senso di armonia ed evitando gli spigoli in particolari se si hanno bambini in casa.

 

ORIENTAMENTO CASA: COSA SAPERE PER UN MASSIMO COMFORT

Estate inverno come proteggere casa tua in base all’orientamento che ha.

Massimo comfort ed esposizione:

4 punti cardinali – 4 fattori

L’estate è arrivata e l’orientamento di casa nostra può o no darci un massimo comfort.

E’ uno dei punti cardini della bioarchitettura che resta sempre molto attenta allo sfruttamento e controllo della luce solare.

Non avere una casa ben orientata può significare un elevato costo energetico. Al contrario un buon orientamento può dare un massimo comfort.

Vediamo come influiscono i 4 punti cardinali durante l’estate:

Casa a Nord: La luce del sole non arriva direttamente, è una delle esposizioni di massimo comfort d’estate, dunque non necessiterà di alcuna protezione.

Casa a Sud: Luce è la parola d’ordine, una casa esposta a sud è molto luminosa. Sono necessarie delle misure protettive ben progettate per garantire un massimo comfort.

Casa a Est: Sono i raggi solari più deboli a illuminare la casa. Può essere necessaria qualche piccola protezione. Ottima per la ventilazione mattutina poiché è l’aria fresca del mattino a ventilare la casa.

Casa a Ovest: Attenzione durante l’estate! Sono necessarie delle buone protezioni perché la casa sarà illuminata e – di conseguenza riscaldata-  dai raggi solari più potenti.

Fin’ora abbiamo spiegato i 4 punti cardinali. Cosa succede, però,  se siamo di fronte a un edificio già costruito che non è orientato correttamente?

D’estate potremmo aver bisogno di refrigeratori e protezioni se parliamo di case esposte a ovest. Attenzione però che l’orientamento non è tutto, ci sono altri fattori che possono influire. La presenza o meno di finestre, edifici, alberi,… Se vogliamo rispettare l’ambiente vi consigliamo di recarvi presso un professionista che vi indichi delle strategie di basso impatto ambientale.

D’inverno,  per una casa orientata a Nord potremmo avere dispersione termica, ecco che allora faremo bene a scegliere degli infissi a isolamento termico. Se poi si tratta di una ristrutturazione e si deve rifare il capoto è meglio scegliere quello esterno per evitare ponti termici.

Se volete sapere come riuscire a risparmiare luce e gas clicca qui sotto.

https://bit.ly/2KMyqFP

 

LUCE E GAS: RISPARMIA E RISPETTA L’AMBIENTE

CONSIGLI UTILI PER NON AVERE BOLLETTE SALATE DI LUCE E GAS

Vuoi evitare le brutte sorprese a fine mese?

Ogni volta che ricevi la bolletta di luce e gas dici tutte le preghiere che conosci?

Vuoi aprire le bollette serenamente?

Risparmia con i nostri consigli
Bollette di luce e gas: risparmia e rispetta l’ambiente.

Se ti ritrovi in una di queste domande continua a leggere questo articolo, qui potrai trovare diversi accorgimenti che ti permetteranno di risparmiare e poter finalmente leggere la bolletta di luce e gas senza per quello dover fare chissà che danza scaramantica.

Di sicuro ti sei accorto che nell’ultimo anno le bollette di luce e gas sono diventate più salate, inoltre per come stanno andando le cose ci sarà sempre una maggior richiesta e di conseguenza più saranno alte le bollette.

Ti starai chiedendo, ma me li dai questi consigli si o no?

Cominciamo:

  1. Scegli sempre le lampadine a LED e se non le trovi, compra quanto meno quelle a basso consumo. Costano un po’ di più delle solite lampadine, ma credimi consumano moooolto meno!
  2. Stacca tutte le apparecchiature quando non le usi, anche se spente consumano ugualmente se sono collegate alla rete elettrica.
  3. Comincia a mettere le lavatrici di sera o alla domenica, se hai un contratto con diverse fasce orarie questo ti aiuterà ad abbattere i costi.
  4. acquista sempre elettrodomestici A+++ . Anche qui a fronte di un investimento superiore all’inizio, ti ritrovi poi con un risparmio che non ha confronti.
  5. Se devi ristrutturare casa prediligi i capoti esterni a quelli interni, così eviti i ponti termici e investi negli infissi; installa il doppio vetro, anche questo ti aiuterà a ridurre i costi e ti darà maggior comfort. Verifica che le tubature non siano vecchie e se è del caso cambia caldaia, quelle di adesso sono molto più efficaci e rispettano maggiormente l’ambiente di quelle di qualche anno fa.  Ricordati sempre di fare le regolari manutenzioni, oltre che essere previste per legge, ti aiutano a risparmiare ed evitare le brutte sorprese.

Spero che questi consigli ti siano utili, continua a seguirci, a breve un nuovo interessante articolo!

Agenzia Domini sas – soluzioni immobiliari

Da 40 anni nel settore tecnico immobiliare.